CONSIGLI MEDICI 

Tipi di dipendenze – come trattarli e evitarli nella terza età

Le aree di prevenzione, cura e riabilitazione delle malattie da dipendenza sono molto difficili da realizzare. Ci sono così tanti tipi di dipendenze che non siamo nemmeno consapevoli di quanto influenzano la qualità della vita umana. L’abuso di sostanze psicoattive è un problema globale oggi e le malattie da dipendenza rappresentano il gruppo delle malattie più comuni dell’uomo moderno. I dati indicano la loro diffusa distribuzione anche con gli anziani, che ha condizioni epidemiche in alcuni contesti.  L’alcolismo e le sostanze psicoattive sono le terze malattie più frequenti, seguite dalla dipendenza dalle sigarette. Se hai dubbi a bere un bicchiere di vino di tanto in tanto, dovresti sapere che un bicchiere non può farti del male in alcun modo. È la situazione simile come quando stai giocando per divertirsi solo una volta al casinò online, e se sei semplicemente ragionevole e responsabile da fermarsi in tempo, non puoi perdere i soldi.

Le malattie delle dipendenze influenzano direttamente o indirettamente tutte le fasi del ciclo di vita di individui e famiglie, ostacolando il funzionamento di una persona nella sfera personale, familiare, professionale e sociale. La dipendenza è una malattia del cervello, e il punto di questa constatazione è che può essere trattato come tale. Conoscere i meccanismi alla base della neurobiologia della dipendenza in realtà aiuta con un trattamento adeguato.

Trattamento della malattia da dipendenza

Trattare la dipendenza è un processo lungo e difficile. Ogni dipendenza è specifica, da un individuo all’altro, ma non c’è differenza nella natura della malattia. La differenza può rendere il momento in cui una persona arriva al trattamento, ad es. la fase in cui si trova la dipendenza. Esistono due tipi di trattamento di base: il trattamento ospedaliero e fuori dall’ospedale. Il primo tipo di trattamento prevede di rimanere in ospedale 24 ore al giorno e l’intero processo viene eseguito lì, mentre l’altro comporta il trattamento in un ospedale quotidiano, il che significa che le attività terapeutiche (con psicologo, psichiatra, gruppo) vengono eseguite in ospedale, e il resto della giornata viene svolto a casa.

Non è necessario dire a tutti che qualcuno viene trattato, ma sicuramente gli amici più stretti e alcuni membri della famiglia più ampia devono saperlo. Solo i veri amici capiscono la strada giusta per questo grande passo chiamato trattamento. Spesso, le persone in questa situazione vedono chi sono i loro amici e chi non lo sono. La regola è di fare tutto ciò che è in nostro potere per interrompere i contatti, come spegnere un telefono cellulare e permanente disattivare il numero di telefono.

Obiettivi del trattamento

Il primo e principale obiettivo del trattamento è stabilire l’astinenza. Il prossimo è quello di alleviare o eliminare completamente i problemi di salute causati dall’uso di droghe, alcool, ecc. Il passo successivo è risolvere problemi sociali, professionali e di altro tipo (problemi con amici, figli, parenti). Un’attività estremamente importante che praticamente inizia dal primo giorno di trattamento è la soluzione dei problemi e delle relazioni familiari.

Fattori importanti di esito del trattamento

Un lungo periodo di trattamento, motivazione, interviste individuali con un consulente personale, uso di servizi di salute mentale, hobby per gli anziani, appartenenza e partecipazione a gruppi di auto dopo la riabilitazione.